Powered by In occasione della giornata mondiale della meteorologia
La gallery si aggiorna in tempo reale direttamente dalla webcam posizionata sul ghiacciaio e le immagini sono ad alta definizione. Attendere qualche secondo il caricamento.



LA STAZIONE

Questa stazione meteorologica automatica con webcam è stata installata il 6 agosto 2010 dalla SMI Onlus grazie alle devoluzioni del 5 per 1000 e al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, con la preziosa collaborazione del collega glaciologo francese Sylvain Jobard e l'indispensabile appoggio logistico di IREN Energia, alla competenza di CSP innovazione nelle ICT per le telecomunicazioni, all'Ente Parco Nazionale Gran Paradiso alla Comunità Montana Valli Orco e Soana e Airstarelicotteri.

La webcam Mobotix e i sensori elettronici Campbell, alimentati da pannelli fotovoltaici e appositamente progettati per resistere a condizioni ambientali estreme, sono installati su un traliccio a circa 6 m di altezza per evitare la sommersione invernale nella neve.

Dal momento che la zona del Ciardoney è tra le più remote del gruppo del Gran Paradiso e non è raggiunta da segnale di telefonia mobile, la trasmissione verso Internet ha richiesto la realizzazione di un collegamento radio dedicato dal ghiacciaio a un ripetitore installato in Val Soana, grazie all'infrastruttura innovativa e alla professionalità del CSP innovazione nelle ICT, organismo di ricerca torinese nelle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.
Obiettivo dell'operazione è la raccolta e la divulgazione di dati utili a migliorare la conoscenza dell'interazione tra clima locale ed evoluzione del ghiacciaio (unità campione inserita nel WGMS World Glacier Monitoring Service), dell'ambiente d'alta quota che rientra nell'area protetta dal Parco Nazionale, nonchè alla sicurezza in montagna e protezione civile.
 
Il gruppo di lavoro: Luca Mercalli (SMI), Daniele Cat Berro (SMI), Giorgia Allais (SMI), Sofia Montuschi (SMI), Fulvio Fornengo (SMI),  Sylvain Jobard, Andrea Molino (CSP), Matteo Maglioli (CSP), Luca Seoli (CSP), Silvano Negro Frer (IREN), Fabrizio Gaudio (IREN), Nicola Brizzo (IREN).

 

I DATI METEO


I dati meteorologici vengono misurati in continuità e registrati ogni 10 minuti, l'aggiornamento su questo sito avviene alle ore 7:00, 9:00, 11:00, 13:00, 15:00 (in estate anche ad h 5:00 e 17:00), durante le accensioni automatiche dell'apparato di trasmissione.

Il collettore del pluviometro non è riscaldato (poichè richiederebbe eccessive quantità di energia elettrica al sistema di alimentazione fotovoltaico), dunque il dato di precipitazione è riferito alla sola pioggia, oppure alla neve fusa nelle ore/giorni successivi alla nevicata (in inverno valori quasi sempre pari a zero).

I dati di velocità, direzione del vento e radiazione solare possono essere temporaneamente inattendibili in caso di forti nevicate o abbondanti formazioni di brina che avvolgano e coprano anemometro, banderuola e radiometro, situazioni frequenti a questa quota tra novembre e aprile (velocità e radiazione pari a zero, direzione vento fissa nel tempo).